dal 21 al 30 settembre 2018 a Forlì e in Romagna

Domenica 25: Apertura. La “Settimana del Buon Vivere” esordisce con il “Pranzo solidale” e Ascanio Celestini

 

La prima giornata della Settimana è dedicata alla solidarietà e all’apertura verso l’altro, protagonisti saranno il “Pranzo solidale”, Ascanio Celestini che presenta il suo “Il Piccolo Paese” e quattro città italiane – Ravenna, Matera e Napoli – che si “gemellano” col buon vivere.

Alle ore 12, al parco urbano Franco Agosto, inizia, dopo la ricchissima Notte Verde di sabato 24, la settima edizione della “Settimana del Buon Vivere”. E non poteva che essere un “Pranzo solidale” ad aprire la lunga serie di appuntamenti, perché senza “solidarietà non esiste sostenibilità”. Il ricavato del pranzo andrà a favore delle popolazioni vittime del recente sisma in centro Italia, dell’Emporio della Solidarietà della Caritas di Forlì e del Comitato per la Lotta contro la Fame nel Mondo. Sono ancora disponibili pochi posti. Per info: 0543 785429.
Il Pranzo Solidale è a cura di: Formula Servizi, Caritas Forlì-Bertinoro, Protezione Civile di Forlimpopoli, Comune di Forlì, Comitato per la Lotta Contro la Fame nel Mondo, Formula Ambiente, Settimana del Buon Vivere
Con il supporto di: Superstore Bengasi – Conad, F.lli Bassini 1963, Forno Bassini Camillo, Caviro, Deco Industrie, Hera, IVS Italia, Orogel, Tipografia Valbonesi.

Alle 21 alla Chiesa di San Giacomo, va in scena “Il Piccolo Paese”, di e con Ascanio Celestini: un insieme di microstorie che finiscono “cinqueminutimeglioquattro”, perché, come spiega l’autore, «una parola rimane, un fatto passa».

Prima dello spettacolo, l’inaugurazione della Settimana del Buon Vivere con quattro città che idealmente si “gemellano” con il “Buon Vivere”: Napoli dove Giuseppe Cederna è in scena con “Di passi e di respiri. Dedicato ai migranti”, Ravenna con il festival di giornalismo indipendente “Il Grido della Farfalla” e Matera che sarà Capitale Europea della Cultura nel 2019.

Gli altri appuntamenti della giornata
Dalle 10 alle 12 nella Sala del Refettorio dei Musei San Domenico si terrà il seminario “Comunicare l’immigrazione. Tra informazione ed etica”, che tratterà di etica ai tempi di Internet e Photoshop, a cura di Danilo Balducci e Francesco Malavolta.
Alle 17 nella Chiesa di San Giacomo “Nel punto immobile del mondo rotante”, conversazione con l’artista Remo Salvadori con Cristina Ambrosini e Davide Ferri (curatori della mostra).

A Cesena
Alle 9.30, con partenza dal ristorante Ca’ ad Pancot, la trekkata “4 passi per l’arte”.
Ogni ora dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19 alla Rocca Malatestiana possibilità di partecipare a “Paesaggi Malatestiani – Abitare il bene comune”, una visita speciale agli spalti panoramici alla scoperta del Parco della Rimembranza, e a seguire alle 16.30 “Cappuccetto Rosso o l’attraversare il bosco dei segreti”, esperienza interattiva itinerante all’interno del Parco. Il tutto a cura di Aidoru associazione.


La mattina di domani, lunedì 26
Giuliano Poletti (Ministro del Lavoro), alle 10 all’auditorium Cariromagna di Forlì, incontra gli studenti delle scuole superiori in un appuntamento dal titolo: “L’economia e il lavoro di oggi spiegati ai cittadini del futuro”. Dopo i saluti del sindaco di Forlì Davide Drei, il Ministro – sollecitato dal giornalista Rai Samuele Amadori – incontrerà i ragazzi per raccontare loro la sua visione del mondo del lavoro e dell’economia. A seguire la deputata Maria Chiara Gadda esporrà le linee della legge contro gli sprechi alimentari

 

 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter