dal 23 settembre all'1 ottobre 2017 a Forlì e Cesena

Settimana del Buon Vivere 2017: “Personae”

Dal 23 settembre all’1 ottobre in Romagna s’incontreranno i tanti volti del Buon Vivere

Forlì (10/8/2017): È online da qualche ora il programma completo della Settimana del Buon Vivere 2017, intitolata quest’anno Personae: la manifestazione, che si svolgerà a Forlì e a Cesena dal 23 settembre all’1 ottobre, vedrà tanti protagonisti della scena economica, sociale e culturale sia italiana che internazionale, darsi appuntamento in Romagna per confrontarsi e dibattere sui temi del “Buon Vivere”, ciascuno secondo il proprio angolo di osservazione.

Tra gli ospiti, per citarne solo alcuni: Eliott ErwittNeri MarcorèVito MancusoMarco BersanelliMario CalabresiGianni RiottaGiuseppe Cederna, Paola Minaccioni, Geppi Cucciari, Luca Bianchini, Serena Dandini, Ferdinando Scianna, Massimo RecalcatiSimona AtzoriIvano Marescotti, Massimo Cirri e Paolo Fresu.

Dopo l’anteprima, il 22 settembre alla Chiesa di San Giacomo, che vedrà protagonista il grande fotografo Eliott Erwitt presentare in prima persona la sua inedita mostra di scatti a colori e in bianco e nero, intitolata proprio Personae (visitabile dal 23 settembre al 7 gennaio. www.mostraerwittforli.it), la Settimana del Buon Vivere entrerà nel vivo (sabato 23) con la tradizionale Notte Verde e dell’Innovazione Responsabile dedicata ai temi della sostenibilità e, quest’anno, focalizzata sulla tutela dell’Aria. In questa giornata, oltre agli eventi curati da centinaia di associazioni e aziende del territorio per diffondere la cultura green, sono previsti anche momenti di dibattito sul tema. Da segnalare il dialogo tra il professore emerito Vincenzo Balzani e il conduttore di Caterpillar Massimo Cirri (ore 18.30 Piazzetta della Misura).

Alle 22.30 Piazza Saffi diventerà un teatro a cielo aperto con lo spettacolo di danza aerea Molecole Show. Artisti e danzatori, sospesi da palloncini, si esibiranno in aria creando, in un gioco acrobatico tra luci e ombre, un’atmosfera di emozione irripetibile. La serata prevede la partecipazione straordinaria di Cecilia Dazzi.

Domenica 24 sarà la giornata dedicata alla solidarietà con l’ormai tradizionale Pranzo Solidale il cui ricavato andrà interamente devoluto all’Emporio della Solidarietà della Caritas.

Alle 21, alla Chiesa di San Giacomo, Neri Marcorè aprirà ufficialmente l’ottava edizione della Settimana del Buon con un monologo inedito sul tema.

Lunedì 25, Giusppe Cederna rifletterà con gli studenti delle scuole superiori sulle migrazioni. Alle 18 alla Chiesa di San Giacomo il filoso e teologo Vito Mancuso ragionerà sul concetto di libertà.

Alle 21, la serata si animerà con un dialogo tra l’astrofisico di importanza internazionale Marco Bersanelli e il giornalista amico della Settimana del Buon Vivere Gianni Riotta.

Martedì 26 il primo degli “esercizi di valorizzazione del territorio” dedicato alla narrazione dell’eredità del Novecento, dal punto di vista politico, culturale, artistico e architettonico. Nicola Saldutti, capo redattore economia del Corriere della Sera, condurrà alle 16  all’ex Gil, un percorso sul tema della crescita economica attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale. I partecipanti all’Executive Master del Sole24ore “Management dell’Arte e dei Beni Culturali” presenteranno una proposta dedicata alla Romagna e frutto di un lavoro svolto in collaborazione con il progetto Terra del Buon Vivere. Lo staff del nascituro M9 Museo del ‘900 di Venezia racconterà, invece, la propria esperienza di ideazione del percorso museale.

Alle 21 Mario Calabresi, direttore de La Repubblica, Gianni Riotta e Roberto Pinza (presidente Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì) attraverseranno gli ultimi 25 anni della storia del nostro paese tra grandi cambiamenti politici, sociali ed economici, non tutti all’insegna del progresso. L’evento si inserirà nel programma elaborato per i 25 anni della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Mercoledì 27 il secondo “esercizio di valorizzazione del territorio”, alle 14 al Salone Municipale, questa volta sarà dedicato all’innovazione digitale “per ideare modalità, percorsi e prodotti capaci di promuovere la bellezza e la distintività di questa parte d’Italia”.

Alle 15.30, per l’evento “Fattore R: Primo Forum dell’Economia della Romagna” organizzato da EY, Fiera di Cesena in collaborazione con Confindustria Romagna Forlì-Cesena e Camera di Commercio della Romagna, alla Fiera di Cesena l’Economista Jean Paul Fitoussi dialogherà con Enrico Giovannini (già presidente ISTAT), Sandro Gozi (sottosegretario Presidenza dei Ministri), Stefano Bonaccini (presidente della regione Emilia Romagna), Davide Iacovone (Ernst Young) e Gianluca Semprini (Rai). Alle 21 alla Chiesa di San Giacomo Paola Minaccioni porter in scena il suo spettacolo comico “La ragazza con la valigia”.

Giovedì 28 il terzo ed ultimo degli “esercizi di valorizzazione del territorio” (alle 14 al Salone comunale) questa volta dedicato allo storytelling con Donald Smith (del Festival Internazionale dello Storyteling di Edimburgo) e Giovanna Conforto (direttrice creativa del Centro Italiano Storytelling).

Alle 21 alla Chiesa di San Giacomo Geppi Cucciari presenterà l’immancabile format del Buon Vivere: “Il Punto di Vista della Virgola”, sguardo sulle donne capaci di fare la differenza.

Venerdì 29 la Settimana si sposterà per una parte consistente a Cesena: il giornalista Luca Pagliari, alle 10 e il giorno precedente alla stessa ora alla Chiesa di San Giacomo a Forlì, presenterà il format ideato in collaborazione alla Settimana del Buon Vivere per parlare di bullismo fra i giovani e giovanissimi: #dodicidue. Alle 18 Serena Dandini condurrà il pomeriggio dedicato alla presentazione attività del Consorzio Romagna Iniziative e la nuova collaborazione con la Settimana del Buon Vivere.

Alle 21 lo psicanalista e saggista Massimo Recalcati terrà una Lectio Magistralis dal titolo “I figli ora capiscono di aver bisogno di un padre”.

A Forlì, invece, si svolgeranno le iniziative della Notte Europea dei Ricercatori alla quale saranno dedicati convegni, conferenze, workshop che vedranno la presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini e la partecipazione di Lucia Votano, prima direttrice del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso.

Sabato 30 si approfondiranno i temi della convenzione ONU sui diritti dei disabili, al Teatro Diego Fabbri: Simona Atzori alle 10 parteciperà danzando e raccontando la propria esperienza presentata da Roberto Mercadini e alle 16 un gruppo di attori guidati da Ivano Marescotti leggerà alcuni articoli della Convenzione delle Nazioni Unite.

Alle 18, il fotografo di fama internazionale Ferdinando Scianna darà vita, con Denis Curti (direttore della Casa dei Tre Oci), a un dialogo intorno alla potenza delle immagini e dell’arte della fotografia per raccontare il senso anche del Buon Vivere.

Alle 20.30, per i 10 anni dell’Irst (Istituto Tumori della Romagna), primo tra i partner della Settimana del Buon Vivere, si terrà il concerto del grande trombettista Jazz Paolo Fresu.

Domenica 1 ottobre la chiusura della Settimana alle 21 alla Chiesa di San Giacomo, l’occasione per rivivere i momenti più belli e per darsi appuntamento all’edizione 2018.

“La Settimana del Buon Vivere 2017 – dichiara Monica Fantini, ideatrice della manifestazione – si conferma sempre più un luogo del dialogo e del confronto sui temi che caratterizzano il Buon Vivere e che, a partire dal senso praticato dell’ospitalità, ci aprono al confronto per crescere e per meglio proiettarci agli altri e alle azioni che possono farci progredire come comunità coesa e sostenibile. Coloro che ogni anno sostengono a vario titolo questo progetto rappresentano quanto premesso, così come il senso del lavorare insieme per costruire futuro. A loro il nostro ringraziamento più grande.”

Dal 25 settembre la Cittadella del Buon Vivere, nell’area antistante la Chiesa di San Giacomo e già attiva dal 23 agosto con la rassegna Estate in Barcaccia, verrà ulteriormente ampliata e animata tutti i giorni con workshop, incontri, giochi, presentazioni e proiezioni a cura delle tantissime associazioni che hanno risposto al bando.

La Settimana del Buon Vivere, da questa edizione presenta un’enorme opportunità, ossia la partnership con Radio Monte Carlo che diffonderà il nostro progetto a livello nazionale attraverso numerosi focus con interviste, concorsi e dirette dedicate.

La Settimana del Buon Vivere 2017 è sostenuta e organizzata da Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Comune di Forlì e Cooperhub nell’ambito del progetto Romagna Terra del Buon Vivere.

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter