ROMAGNA
24 Settembre NOTTE VERDE | 25 Settembre - 2 Ottobre SETTIMANA DEL BUON VIVERE

Settimana del Buon Vivere

“un’idea di futuro”

[…] la principale speranza di armonia del nostro complesso mondo
risiede nella pluralità delle nostre identità che si intrecciano.
Amartya Sen, Premio per l’Economia nel 1998

La Settimana del Buon Vivere è diventato, nel corso degli anni, l’atteso appuntamento che la ROMAGNA dedica alla messa in relazione di buone pratiche, intuizioni e azioni sulla CULTURA che il Buon Vivere esprime.

Stampa nazionale e internazionale non hanno tardato a rilevare questo inedito caso e vi hanno dedicato, soprattutto nella passata edizione, notevole attenzione.

Al centro la PERSONA che nell’integrazione e nella valorizzazione di generi, generazioni e culture diverse si completa e si rafforza.

Protagoniste le tante anime sociali, economiche, culturali, artistiche e istituzionali che si distinguono per sensibilità verso i valori di quella economia del collaborare attraverso i quali si aprono alle buone pratiche che nel resto del mondo fioriscono.

Bene Comune, economia etica, equità, benessere, salute, coesione, solidarietà sono i
pilastri del Buon Vivere.

Circa 250 le realtà che su questi elementi lavorano e si raccontano con l’obiettivo di essere COMUNITÀ AVANZATA, di fare la propria parte nel solco di quanto espresso nel Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile delle città (Urbes 2015) secondo cui “progettare una politica per le città significa in primo luogo prevedere azioni di governance orientate a iniziative che le rendano luoghi del buon vivere”.

La Romagna come il luogo dove in materia si elabora pensiero e si costruiscono idee. Il luogo dove alla tecnologia che migliora la vita si affianca una maggior sensibilità per le cose che la rendono degna di essere vissuta, una SENSEABLE COMMUNITY.

In questi anni la Settimana del Buon Vivere, ideata nel 2009 da Monica Fantini, ha saputo attrarre a sé quanti, non solo nel territorio ma nel mondo, si rispecchiano in un’inedita ECONOMIA DELLA RELAZIONE, creando una vera e propria rete fra menti e saperi diversi.

Ogni anno migliaia di persone decidono di trascorrere una settimana in Romagna per entrare in contatto con quanti si interrogano sul senso del Buon Vivere.

La scorsa edizione de La Settimana del Buon Vivere è di fatto entrato fra le rotte culturali del

Paese e ha saputo attivare e coniugare le energie migliori della nostra Comunità in una relazione capace di generare nuovo sviluppo, partendo dagli appuntamenti di presentazione tenutisi a Roma presso la Sala Stampa Estera e a Milano, in occasione di Expo 2015.

90.000 presenze, oltre cinquanta volontari, di tutte le età e provenienti da differenti regioni d’Italia e non solo, studiosi, economisti, giornalisti, artisti, più di 200 articoli comparsi sulle principali testate locali e nazionali; 7.000 fan su Facebook, 1.500 follower su Twitter e 700 su Instagram.

Amartya Sen, Jeremy Rifkin, Eric Maskin, Jean-PaulFitoussi, Umberto Galimberti, Enrico Giovannini, Steve McCurry, Enzo Bianchi, Sergio Yahya Pallavicin, Moni Ovadia, Gianni Riotta, Federico Taddia, Concita De Gregorio, Daria Bignardi, Giuliano Giubilei, Gabriele Romagnoli, Ilaria Capitani, Ilaria Iacoviello, Serena Dandini, Alessandro Bergonzoni, Lella Costa, Mario Tozzi, Stefania Casini, Maria Amelia Monti, Wondy, Biagio Antonacci, Enrico Ruggeri, Simona Atzori, Giuseppe Cederna, Francesco Tesei, Fede & Tinto, Cesare Prandelli, Luca Mercalli e tanti altri ancora.

Molte delle suggestioni emerse durante gli incontri con queste personalità sono state raccolte in un ebook consultabile gratuitamente su ilbuonviverechenutreilpianeta.org.

chi semina Buon Vivere raccoglie ogni giorno futuro
Monica Fantini, ideatrice della Settimana del Buon Vivere

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter